Terapia sclerosante

Consiste nel determinare l’arresto della circolazione all’interno della vena varicosa mediante l’iniezione nella di una sostanza chimica irritante; si verifica quindi una chiusura definitiva della vena mediante l’innesco di un circoscritto processo infiammatorio.

La terapia sclerosante può essere utilizzata come completamento dell’intervento chirurgico, permettendo l’eliminazione di rami collaterali venosi varicosi; in questo modo, senza l’esecuzione di incisioni chirurgiche, dopo che siano state asportate le vene di maggiori dimensioni, è possibile ottenere una completa guarigione della gamba.

La scleroterapia, in casi selezionati, può essere effettuata anche a carico dei rami venosi di maggiori dimensioni come ad esempio la vena safena; bisogna considerare che globalmente questo tipo di trattamento, pur essendo caratterizzato da una scarsissima aggressività, presenta una percentuale di recidive, che consistono nella riapertura della vena, pari circa al 20-30% dei casi.

Ultimamente l’introduzione della schiuma sclerosante ha permesso di ottenere un’occlusione molto più efficace anche dei tronchi venosi molto voluminosi sia delle safene che delle vene collaterali.